Anche la moda diventa vegan: dalla natura nascono fibre vegetali

tessuti e pelli vegetali

Che sia per il rispetto dell’ambiente, degli animali o delle persone, le scelte ecologiche, bio, etiche e vegan non vengono fatte solo in tavola.

Anche il mondo della moda sta diventando sempre più sensibile alle tematiche ambientaliste ed etiche, ricercando materiali insoliti aventi fibre vegetali. Nascono nuovi materiali per creare borse, cinture, portafogli, in “pelle” si, ma quella  di albicocca, di arancia o di mela; certamente può sembrare strano, ma è proprio così. Essicando i residui dei frutti e polverizzandoli, ne viene fuori un composto che può essere sostituito al cuoio. Addirittura con le bucce d’arancia è stato creato un tessuto, che apporta benefici alla pelle di chi lo indossa, rilasciando vitamine A, E e C. Incredibile, ma vero.

 

Anche le fibre di banano e di ananas si prestano per produrre tessuti, nonché il cocco, le alghe, le ortiche, la soia, la canapa e il bambù…insomma in natura tutto si trasforma per dare beneficio all’uomo, senza poi rinunciare allo stile.

Io sono molto attenta durante i miei acquisti a non comprare scarpe in pelle o cuoio, pellicce o piume d’oca, perché non ritengo sia poi così coerente,  indossare cose prodotte dall’uccisione di animali.

Il mio ultimo acquisto è stato una borsa in sughero, bella, particolare ed elegante e pensate che mi sono così innamorata di questa linea che il mio fidanzato ha pensato bene di regalarmene un’altra.

Vi allego le foto.

Bordsa in sughero Cleo Design

Angela Viscusi - Borsa in sughero

Non sono stupende?

Beh io credo che si può essere alla moda nel rispetto di tutto e di tutti e voi cosa ne pensate? Siete attenti nella scelta dei vostri acquisti?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *