Vedi sempre il bicchiere mezzo vuoto? Piccoli passi per stimolare i pensieri positivi

bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto

In principio era la mente…oggi è la mentalità positiva a creare il “nostro” mondo.

Pare che avere dei pensieri positivi, oltre a renderci meno stressati, abbia tanti altri effetti sul nostro corpo e sulla nostra salute, come per esempio l’aumento della durata della vita, riduzione della depressione, la riduzione del rischio di morte per malattie cardiovascolari e addirittura “guarigione” di malattie gravi.

Ci sembrerà incredibile tutto questo, ma ci sono fonti attendibili e studi che lo dimostrano.

Si stima che la nostra mente formuli circa 60.000 pensieri al giorno, vale a dire un pensiero al secondo, di cui l’80% sono pensieri negativi e se è vero che i nostri pensieri creano la nostra realtà, tirate un po’ voi le conclusioni!

Se tendenzialmente siete persone rigide e poco positive, vi do una buona notizia: il pensiero positivo può essere stimolato, in che modo?

Da qualche anno a questa parte, leggo molti libri motivazionali, utili nella realizzazione sia personale che lavorativa, ma la cosa che ho trovato in comune in tutti questi libri è proprio la positiva disposizione mentale; perciò non disperare se tendenzialmente sei una di quelle persone che vede sempre il bicchiere mezzo vuoto, puoi sempre iniziare a vedere le cose da una prospettiva diversa.

punti di vista

Iniziamo:

sii grato (ogni mattina al tuo risveglio, ringrazia per un nuovo giorno che ti è stato donato, pensa a tutte le cose che hai e ringrazia, perché a questo mondo nulla ti è dovuto)

aiuta gli altri ( la vita è condivisione! condividi le tue abilità con le persone che ti sono accanto;  pensa ogni giorno quante cose puoi fare per gli altri, rendi felice qualcuno con un piccolo gesto)

poniti piccoli obiettivi ogni giorno (così facendo non ti sentirai frustrato e avrai un buon atteggiamento anche nei confronti di chi ti sta accanto, alla fine tirerai le tue somme e ti stupirai dei grandi risultati ottenuti)

affronta le tue paure (in qualche libro ho letto questa frase: “la mente, mente”; ogni volta che la tua mente penserà che tu non sei abbastanza per adempiere a quel compito, tu devi avere la forza di fare esattamente il contrario, all’inizio sarà dura, ma dopo un po’ di volte diventerà un’abitudine)

visualizza, immagina (esercita la tua mente a vedere i risultati di ciò che vuoi realizzare nel corso della tua vita, chiudi gli occhi e immagina le meravigliose  sensazioni che proverai per aver raggiunto il tuo obiettivo)

accrescimento della tua autostima (abbi fiducia in te, sei un essere unico e speciale e devi esserne consapevole! Tu puoi tutto)

medita (attraverso la meditazione, oltre a liberarsi delle emozioni negative, si crea una connessione tra mente, corpo e anima)

Queste sono piccole cose che ho imparato e che faccio ogni giorno, provate anche voi e piano piano guardandovi indietro vedrete un totale cambiamento; mi dispiace deludere qualcuno, ma non è la genetica che determina la nostra vita, bensì la qualità dei nostri pensieri.

DON’T WORRY, BE HAPPY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *